Biting its own TALE #2 – Benvenuti a Zombieland

Pubblicato: ottobre 10, 2010 in Biting its own TALE
Tag:, , , ,

Regista: Ruben Fleischer

Sceneggiatura: Rhett Reese, Paul Wernick

Genere: commedia, horror

Guarda il Trailer

Benvenuti al secondo appuntamento con le recensioni di questo blog e benvenuti alla seconda recensione di un film sugli zombie. Vi prometto che la prossima volta sceglierò un genere diverso, ma per oggi dovrete accontentarvi di questo Welcome to Zombieland. Pur parlando sempre di morti-viventi il film si pone agli antipodi di The Horde (recensito settimana scorsa); dove The Horde è serio, violento e crudo,  Benvenuti a Zombieland è ironico, decisamente soft e…  cotto (non mi veniva in mente un termine che fosse il contrario di crudo 🙂 ) .

Il film segue le gesta di un gruppo di 4 squinternati che cercano di sopravvivere in un mondo devastato dall’apocalisse dei morti viventi. I nostri eroi sono: Columbus (Jesse Eisenberg), il classico nerd (gioca addirittura a World of Warcraft !) e vero protagonista del film, che fa anche da voce narrante, Tallahassee (Woody Harrelson) un tamarro che gira con un SUV carico di armi e Wichita e sua sorella (Emma StoneAbigail Breslin), sulle quali non dico altro per non rovinarvi la storia.

Pur presentando uno scenario tragico è subito chiaro che il film non intende perdersi in piagnistei sull’infelicità della condizione umana o sul dolore dell’esistenza, ma ha anzi ha il suo punto di forza proprio nel suo fare dell’ironia sulla situazione assurda in cui si trovano i protagonisti. I protagonisti stessi, come avrete capito dalla loro breve descrizione, sono totalmente inverosimili e il fatto di trovarsi in un mondo devastato dai morti accentua ancor di più questa loro caratteristica, ma, proprio per questo, risultano simpatici e riescono a creare alcune situazioni davvero esilaranti. Pensateci, vi viene in mente qualcosa di più ridicolo di una specie di cowboy che gira per mezza america ammazzando zombie in cerca di una merendina? La risposta mi pare ovvia…

 

Non il miglior esito per una serata romantica

 

A proposito di trovate esilaranti, una menzione d’onore va fatta per il “codice di regole” che uno dei protagonisti del film ha iniziato a seguire per sopravvivere nel confronto quotidiano con i morti viventi. Senza anticiparvi quali siano queste regole vi posso comunque dire che sono uno degli elementi più divertenti del film e ricalcano cose che sicuramente avete pensato guardando diversi film dell’orrore.

 

Secondo voi come andrà a finire?

 

Il film è  una commedia godibile con alcune chicche memorabili che sicuramente saprà strapparvi più di una risata (soprattutto se siete cresciuti a pane e zombie), facendovi trascorrere una piacevole serata .

Purtroppo Benvenuti a Zombieland, grazie a Sony, dopo essere stato vittima di innumerevoli ritardi è misteriosamente sparito dalle release cinematografiche e, quindi, non vi sarà possibile gustarvelo sul grande schermo, ma sarete costretti a ripiegare sul blue ray (o sul dvd) uscito proprio in questi giorni. Un peccato perché il film è un prodotto più che valido, che avrebbe meritato sicuramente una maggiore attenzione e un trattamento migliore.

commenti
  1. nami90 ha detto:

    mi piace moltissimo questo film . Ciao io sono Federica Nami Auditore ho 26 anni , i, tuo blog mi piace molto , vedi sei il mio blog ti piace .
    http://federicanamilindagatricedelloscuro.wordpress.com/

  2. nami90 ha detto:

    cosa ne pensi del mio blog , ti piace .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...